domenica, luglio 21, 2019
Valentina Corrado – Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle Lazio

Il Movimento 5 Stelle abbatte i costi della politica

i veri costi dela politica

“Fare politica ha un costo” questa è la frase che ci siamo sempre sentiti dire dai Politicanti di turno per giustificare le corpose indennità erogate.

A dicembre abbiamo proposto tre emendamenti che riducevano l’indennità dei consiglieri a 5000 € lorde al mese, abolivano la diaria forfettaria di 3500 € nette e abolivano l’indennità di funzione che hanno il Presidente del Consiglio e della Regione.

Tutti i nostri emendamenti sono stati bocciati.

Sembra che le nostre rendicontazioni, troppo spesso strumentalizzate, siano una goccia nel mare rispetto agli sprechi della pubblica amministrazione ma ad oggi il gruppo m5s ha accantonato oltre 800.000 € e personalmente ho restituito ai cittadini 111.544,17 € che andranno ad alimentare il fondo per le piccole e medie imprese e le famiglie in difficoltà. Ho rinunciato a 4.569,72€ previste per l’indennità di funzione come Presidente del #CoReCoCo., e a nominare un capo segreteria nel mio ufficio di diretta collaborazione facendo risparmiare alle regione 150.000 € (30.000 € annue) nonché rifiutato tutti i benefit derivanti dal ruolo (mini vitalizio, telepass, autoblu, ZTL Roma, Assicurazione Sanitaria, Indennità di trasporto su gomma, etc..).

Il Movimento 5 Stelle è la prova che la Politica può essere fatta senza dilaniare le casse dei cittadini pur mantenendo la dignità istituzionale che il ruolo deve avere.

In riferimento alle strumentalizzazioni rese dal PD per il tramite del proprio giornale di partito “L’unità”, sarebbe davvero interessante avere almeno un solo esempio nel PD che ha rinunciato/restituito anche un solo centesimo.

Like this Article? Share it!