sabato, Settembre 19, 2020
Valentina Corrado – Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle Lazio
Ultimi Articoli

GIOCO D’AZZARDO: PIAGA SOCIALE E CORE BUSINESS DELLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA

Grazie al lavoro dei Carabinieri del comando provinciale di Roma e della Direzione Distrettuale Antimafia della procura sono state arrestate 38 persone, ritenute appartenenti, a diverso titolo, ad un’associazione per delinquere facente capo a Salvatore Nicitra, uno degli ex boss della “Banda della Magliana”.

Le accuse riguardano l’attività di controllo con metodi mafiosi del settore della distribuzione e gestione degli apparecchi per il #gioco d’azzardo – slot machine, videolottery, giochi e scommesse on line – imposte alle attività commerciali di Roma e Provincia. L’ex boss e i suoi sodali gestivano anche la distribuzione di giochi illeciti spesso installati nei medesimi locali pubblici a cui avevano imposto le macchine da gioco d’azzardo. #Riciclaggio e #Usura chiudono il cerchio delle attività criminali.

Il contrasto al gioco d’azzardo – piaga sociale e core business della criminalità organizzata – è una battaglia che il MoVimento 5 Stelle non ha mai smesso di combattere all’interno delle Istituzioni. In #RegioneLazio, oltre ad aver inserito nella legge il divieto di apertura di nuove sale da gioco ad una distanza inferiore ai 500 metri dai luoghi sensibili, nel provvedimento in esame in questi giorni in aula, ho proposto l’inserimento del principio della tutela della #salute come uno dei parametri ai quali i sindaci possono rifarsi per l’emanazione di ordinanze restrittive.

La #mafia fa affari con il gioco d’azzardo e nelle relazioni antimafia della DIA e della DNA si legge il forte radicamento dei gruppi criminali in questo settore che favorisce anche il riciclaggio di denaro e il ricavo di ingenti profitti. Il gioco d’azzardo è una piaga che si può arrestare solo se le Istituzioni fanno la loro parte per sottrarre questo terreno fertile alla criminalità.

Like this Article? Share it!