giovedì, Agosto 13, 2020
Valentina Corrado – Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle Lazio
Ultimi Articoli

SOSTENIAMO LE IMPRESE PER CONTRASTARE USURA e SOVRAINDEBITAMENTO

Come Istituzioni è nostro dovere sostenere il #turismo, tra i settori più colpiti da questa crisi economica epocale, mettendo in campo tutte le azioni possibili per evitare un collasso sistemico che diventerebbe terreno fertile per fenomeni di #usura.
Le proposte che stiamo avanzando in questi giorni, nelle commissioni di confronto con gli assessori della giunta regionale, vanno proprio in questo senso e riguardano innanzitutto l’attivazione di misure di sostegno per le imprese, soprattutto del settore #alberghiero e #balneare, per le quali la mancanza di liquidità non è solo un fatto contingente ma un problema i cui riflessi resteranno ancora per diversi anni.

Serve un’iniezione di liquidità, come ad esempio i contributi a fondo perduto previsti dal Governo nel prossimo decreto assieme a un pacchetto di misure a sostegno del settore turistico.
Se così sarà avremo la possibilità di diversificare le misure regionali per renderle concomitanti agli aiuti dello Stato e prevedere ad esempio: contributi per sostenere i costi legati alla #sanificazione degli ambienti; riduzione temporanea dei #tributi regionali diversificata in base a settore e condizioni; modifiche delle norme per consentire ai comuni l’utilizzo del gettito generato dalla Tassa di Soggiorno per investimenti a favore del settore.

È nostro dovere intervenire tempestivamente per evitare che, in assenza di altre fonti di liquidità, tra le imprese dilaghi lo strumento criminale dell’usura e del #sovraindebitamento.
Occorre individuare le risorse del Bilancio 2020 non impegnate e dunque destinabili ad interventi urgenti e predisporre un piano di sviluppo organico sia per risolvere i problemi dell’immediato sia per attivare progetti di medio-lungo termine per consentire alle imprese una pianificazione ottimizzata delle risorse.
A questo proposito, tra le altre cose, va stabilita una sinergia con i Consorzi Industriali, ai quali la Regione eroga risorse del bilancio regionale, per definire, già in questa fase, in che modo e con quali criteri intendano utilizzare le risorse a loro assegnate ed evitare il rischio di una duplicazione dell’erogazione dei fondi verso un certo numero di aziende e l’esclusione totale di altre.

Le #imprese non hanno alternativa agli aiuti che possono offrire le Istituzioni. Non hanno gli stessi strumenti che possiamo utilizzare noi. Non lasciamole da sole.

Like this Article? Share it!